Didattica per competenze – area logico-matematica

Corso di formazione presso il Liceo statale “E. Majorana” di Pozzuoli – Formatore: Margherita Accardo

Le Indicazioni nazionali e, con ulteriore incisività, le Misure di accompagnamento ad esse collegate, configurano una scuola nuova, fucina di attività di ricerca, impegnata nella realizzazione di progetti strutturati e concreti di curricolo: “L’ambizione è quella di favorire l’apertura di numerosi “cantieri” che, a partire dalle esperienze in atto, e attraverso il ricorso a metodologie attive, consentano pratiche riflessive, approfondimenti teorici e sperimentazioni che sappiano condurre alla migliore elaborazione di un curricolo di scuola, sulla base delle Indicazioni. […] Le scuole hanno piena libertà nella scelta dei percorsi di ricerca da attivare, i quali però dovranno innestarsi sui bisogni espressi dai docenti e riscontrati nella popolazione scolastica e nel territorio…”[1].

In questa prospettiva è possibile costruire un curricolo autentico, di senso, centrato sulla persona: un percorso di esperienze significative e orientanti per l’acquisizione di competenze per la vita.

Il ruolo cruciale è affidato alle scuole, alle sue figure strategiche, ai team di docenti e in particolare a ogni insegnante che, come protagonista attivo e professionista riflessivo, scende in campo per la definizione e la realizzazione del percorso.

Il presente percorso, sezione laboratoriale di un progetto di scuole in rete ampio e articolato, si prefigge di fornire una occasione di riflessione e orientamento per la costruzione del curricolo di scuola e di unità di apprendimento realizzate in uno spazio sperimentale di ricerca-azione.

Presupposti teorici

  • L’apprendimento è tanto più significativo e orientante quanto più il discente, sia esso adulto o giovane, ne è soggetto attivo, consapevole e corresponsabile.
  • La diversità delle persone coinvolte costituisce un “moltiplicatore” di apprendimento.
  • Strumento principe dell’apprendimento socializzato è il gruppo di lavoro su compito.

Obiettivi

  • Implementare le competenze professionali di progettazione di Unità di apprendimento per competenze disciplinari e pluridisciplinari
  • Utilizzare strategie didattiche laboratoriali per lo sviluppo delle competenze
  • Riflettere sulla valenza della metacognizione come momento di consolidamento delle competenze
  • Sperimentare modalità di strutturazione di prove di verifica di competenze e progettazione di rubriche valutative
  • Lavorare in équipe in ottica pluridisciplinare e trasversale

Traguardo di competenze previsto al termine della formazione

  • Riconoscere e assumere metodologie trasferibili nella prassi didattica.
  • Saper progettare Unità di Apprendimento disciplinari
  • Saper utilizzare le strategie della didattica per problemi e per compiti autentici
  • Saper progettare prove di verifica per competenze e rubriche valutative

Oggetti di approfondimento

  • Dal curricolo alla classe: l’elaborazione di attività formative
  • Ricerca-azione nell’elaborazione di una struttura di compito autentico
  • Valutazione e curricolo: la rubrica valutativa.

 Modalità di lavoro

I corsisti sperimenteranno una situazione di ricerca – azione articolata in:

  • contratto formativo
  • attività d’aula
  • lavoro di gruppo su compito
  • intergruppo
  • informazioni

Tempi

Il corso  ha la durata di 20 ore distribuite in 5 incontri.

[1] Misure di accompagnamento delle Indicazioni nazionali per il curricolo della scuola dell’infanzia e del primo ciclo d’istruzione DOCUMENTO DI LAVORO DEL COMITATO SCIENTIFICO NAZIONALE -Roma, agosto 2013

 

Scarica i materiali del corso